15 dicembre 2016

Alice nel Paese delle Meraviglie in mostra a Roma

Stavolta ho deciso di dedicare spazio ad una mostra che ha per protagonista un personaggio di quelli entrati nella storia della letteratura prima e della cinematografia dopo, ossia la curiosa ragazzina del romanzo più noto di Lewis Carroll, pseudonimo di Charles Lutwidge Dodgson, e dunque Alice nel Paese delle Meraviglie.



Sarà che si tratta del libro che sto leggendo attualmente, d’altronde avevo visto il cartone animato disneyano e il film ma il formato cartaceo non lo avevo ancora letto per cui ho deciso che il Paese delle Meraviglie sarebbe stato il  prossimo mondo letterario nel quale mi sarei immersa, oltre ad essere l’argomento odierno del blog. Dopotutto, va rilevato che ad oltre un secolo dalla sua pubblicazione Alice, sia come romanzo che come personaggio, conserva ancora intatta la sua freschezza riuscendo ancora ad incantare i più giovani si ma anche gli adulti, che nel suo meraviglioso mondo scoprono un altro da sé, pronto ad entusiasmanti trucchi psicologici, ardui giochi linguistici e situazioni impossibili che mettono in discussione la realtà e svelano l’irresistibile fascino del surreale.



Un romanzo in cui il gusto del gioco viene esaltato e riscoperto con occhi che vanno al di là del consueto e dell’abitudinario proprio come sanno fare i bambini, laddove è probabilmente possibile cogliere il gusto essenziale della vita, ossia nella tana di un Bianconiglio dove perdersi per riscoprire tutta la bellezza della vita (ir)reale. “D’altronde cos’è la vita se non un sogno?”, ebbe modo a suo tempo di esternare lo stesso autore del romanzo, Lewis Carroll.

Dedicata alla meravigliosa Alice di carolliana memoria è la mostra, completamente interattiva, a Roma, in anteprima mondiale, presso la sede dell’ex caserma Guido Reni (nelle vicinanze del Museo MAXXI), "The Adventures of Alice”.


Molto di più di una semplice mostra, un vero e proprio allestimento interattivo che coinvolge i visitatori e li trasforma in protagonisti offrendo loro l’opportunità di  addentrarsi nei meandri della favola più onirica di sempre. Questo grazie all’innovativa tecnologia video Sensory 4, un sistema multimediale connesso con oltre 40 proiettori ad alta definizione per fornire immagini dettagliate e particolari in primo piano.

The Adventures of Alice - che è patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e dall’assessorato alla Crescita culturale del comune di Roma - è, come è stato fatto notare, una mostra flessibile pensata sia per i bambini che per gli adulti, per tutti coloro in definitiva che sono desiderosi d’intraprendere un viaggio nel magico universo di Alice ove sarà possibile incontrare il Capellaio Matto, il Brucaliffo, il Bianconiglio, la temibile Regina di Cuori e tutti gli altri per un’esperienza suddivisa in sei tappe di 45 minuti circa.

E allora, che Buon viaggio sia!



The Adventures of Alice, 8 dicembre 2016 - 19 marzo 2017, Guido Reni District, via Guido Reni 7, Roma. Per maggiori informazioni visitare il sito della mostra: http://www.aliceroma.it/



dicembre 15, 2016 / di / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento