06 giugno 2016

Icons, Steve McCurry in mostra a Otranto

Steve McCurry è indubbiamente nel panorama internazionale uno dei più grandi maestri viventi nell’arte della fotografia. Le sue foto si distinguono per i colori netti e vividi che sembrano quasi dei ritratti. Celebre è una foto su tutte: quella della ragazzina afgana immortalata in un campo profughi, anni orsono, dal fotografo statunitense e dai quali profondi e sgranati occhi verdi traspare un mix di emozioni. Foto che di lì a poco avrebbe fatto il giro del mondo e dei giornali fruttando al fotografo un bel po’ di premi, oltre alla notorietà.

Afghan Girl, questo il nome della foto, farà parte del vasto repertorio di McCurry che sarà di scena dal 19 giugno al 2 ottobre presso il Castello Aragonese di Otranto, nel Salento, nell’ambito della mostra fotografica “Steve McCurry Icons”, dedicata a Steve McCurry.


Più di un centinaio di scatti, tra i tanti, realizzati dall’artista originario di Philadelphia caratterizzeranno la mostra “Icons” a rappresentare il meglio della produzione mccurryana di modo tale da poter offrire ai visitatori della rassegna un viaggio simbolico all’interno del complesso universo di esperienze ed emozioni che alimentano le sue immagini, spesso estrapolate da contesti particolari come la guerra e la povertà.

Con le sue foto Steve McCurry ci pone a contatto con le etnie più lontane e con le condizioni sociali più disparate, mettendo in evidenza una condizione umana fatta di sentimenti universali e di sguardi la cui fierezza afferma la medesima dignità.

Allo stesso tempo ci consente di attraversare le frontiere e di conoscere da vicino un mondo che è destinato a grandi cambiamenti. La mostra inizia infatti con una straordinaria serie di ritratti e si sviluppa tra immagini di guerra e di poesia, di sofferenza e di gioia, di stupore e di ironia.


In un’audioguida Steve McCurry racconta in prima persona molte delle foto esposte. In mostra anche un video della rivista National Geographic dedicato alla lunga ricerca che ha consentito di ritrovare, 17 anni dopo, “la ragazza afghana” ormai adulta. “Steve McCurry/Icons” è infine il titolo di una pubblicazione curata da Biba Giacchetti, che costituisce il catalogo della mostra.

La mostra è promossa dal Comune di Otranto che con questo evento intende valorizzare il Castello Aragonese, dopo il completamento di gran parte dei lavori - che ne consentono finalmente una piena fruizione da parte dei visitatori - e qualificare l’offerta culturale della città a partire dalla stagione 2016. La mostra è organizzata da Civita Mostre in collaborazione con SudEst57.




Steve McCurry Icons, 19 giugno - 2 ottobre 2016, Castello Aragonese - Piazza Castello, Otranto (Lecce). Per informazioni su biglietti e orari si rimanda al sito della mostra.
6/06/2016 02:24:00 AM / di / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento