29 agosto 2015

Joan Miró in mostra a Riccione fino ad ottobre

Una selezione di più di un centinaio di opere realizzate dal pittore e scultore spagnolo Joan Miró tra il 1962 e il 1976 e rappresentative di sei importanti serie grafiche complete, Miró Meraviglie. Opera grafica 1962- 1976, è esposta in questi giorni (fino al 18 ottobre) nelle sedi di Villa Mussolini e Villa Franceschi, a Riccione.

Miró, figlio di un orefice, trascorse gli anni della prima formazione artistica a Barcellona, dove tenne la sua prima mostra personale. In seguito, a Parigi, incontrò Picasso subendone il fascino al punto da inserire nel proprio linguaggio figurativo elementi cubisti, evidenti soprattutto in alcuni luminosi dipinti di paesaggio.

Ben presto, comunque, seguendo l’inclinazione del suo temperamento lirico, iniziò a tradurre ogni riferimento alla natura in immagini favolose, segni simbolici, accostati secondo un ritmo sempre più serrato fino a divenire scrittura figurale, ideografica, apparentemente infantile, ma sommamente raffinata e di grande forza suggestiva.

La conoscenza delle opere astratte di Kandinsky e delle poetiche fantasie di Klee e Arp non fu certo priva di effetti sul processo di maturazione dell’arte nella visione dell’artista spagnolo, che si mantennero inalterate anche attraverso l’esperienza surrealista.


Al di là di ogni formula e classificazione, tuttavia, Miró si impose come una delle personalità più originali nel mondo culturale del suo tempo: i suoi dipinti non offrono solo l’idea della “finestra” aperta sulla natura, ma invitano lo spettatore anche ad inoltrarsi in un fantastico itinerario mediante spazi indefiniti, linee discontinue, forme semi-astratte, vivacemente colorate, disposte secondo ritmi ora frenetici ora misurati, con un’intonazione gioiosa e fiabesca, oppure ossessiva e allucinante, accogliendo pure negli anni più tragici, prima e durante il secondo conflitto mondiale, elementi grotteschi e mostruosi.

La mostra riccionese propone 130 opere del pittore e scultore spagnolo, tra acqueforti e litografie, realizzate nel periodo 1962 - 1976 nel proprio laboratorio di incisione e litografia nella residenza di San Boter, offrendo così la rara possibilità di ammirare nella loro interezza alcune delle più significative serie che ben rappresentano i molteplici spunti creativi e poetici scaturiti dalla sua produzione grafica.





Miró Meraviglie. Opera grafica 1962 - 1976, 1 agosto - 18 ottobre 2015, Villa Mussolini - Viale Milano 31, Riccione; Villa Franceschi - Via Gorizia 2, Riccione. Per maggiori info: www.riccionemostre.it
 



16:57:00 / di / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento