22 aprile 2015

A Cosenza la nuova collezione del Museo Italiano del Fumetto da aprile a maggio

E’ stato inaugurato lo scorso anno il primo Museo Italiano del Fumetto in formato meridionale, apprestandosi in tal modo a contendersi la notorietà con il suo più anziano gemello lucchese.

Il Museo, che si trova nel complesso monastico di Santa Chiara, nel cuore dell’antica città di Cosenza, è stato reso possibile grazie a quel fondamentale percorso culturale che è coinciso con le prime otto edizioni della rassegna "Le strade del Paesaggio", un evento creato allo scopo di raccontare il territorio e le sue storie proprio attraverso l’utilizzo dell’arte del fumetto. Così che il patrimonio artistico conservato all’interno dello storico edificio è rappresentato da opere riconducibili all’estro creativo di prestigiose firme del fumetto nazionale e internazionale che vi hanno preso parte, come Ivo Milazzo, Davide Toffolo, Tanino Liberatore, Angelo Stano,  ed Enrique Breccia.  


La collezione museale di quest’anno denominata Graffi di Primavera, visitabile dal 18 aprile al 17 maggio, prevede tre nuove mostre: Da Topolinia a Darkwood di Raffaele Della Monica, in collaborazione con Sergio Bonelli Editore, con più di quaranta disegni dell’artista campano  concernenti il variegato mondo di personaggi che hanno animato la scena fumettistica italiana da Mister No a Gordon Link, da Topolino a Tex Willer.


La seconda mostra, Xmen e Wolverine, è ad opera del cosentino Massimiliano Veltri approdato alla corte della più famosa casa editrice di fumetti al mondo quale la Marvel; l’esposizione infatti conterrà disegni inediti creati dal giovane disegnatore per l’omonima serie edita dalla Marvel.

L’ultima mostra, Pinocchio di Flavia Sorrentino, è una retrospettiva dedicata al burattino italiano più celebre ed è composta da illustrazioni a matita e acquerello eseguite dall’artista romana per la casa editrice francese Les Éditions Éveil et Découvertes.



Graffi di Primavera, 18 aprile - 17 maggio 2015, Museo del Fumetto - via Salita Liceo n.1, 87100 Cosenza. Per maggiori info inviare una mail a info@museofumetto.it oppure visitare il sito http://www.museofumetto.it/.
4/22/2015 01:04:00 PM / di / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento