27 gennaio 2015

Loving Vincent: nella ricorrenza del suo anniversario anche un film per celebrare l’arte e ricordare il talento di van Gogh

Un esperimento creativo che coniuga arte, tecnologia e pittura. E’ quello che preannuncia essere l’opera filmica dedicata al pittore olandese Vincent van Gogh, autore di più di ottocento tele e mille disegni, e grande ispiratore dell’arte del ventesimo secolo.

Loving Vincent è stato presentato come il primo film d’animazione fatto interamente a mano, con tele dipinte a mano (si parla di 56mila dipinti); le scene sono state prima eseguite in studio e poi dipinte su tela. La sua realizzazione, conseguentemente, è stata alquanto duratura e certosina: ha necessitato dell’aiuto di settanta pittori che dipingessero le singole tele ad olio per dare vita alla storia del grande artista, ricalcandone lo stile post-impressionista. 


Non è la prima volta, tuttavia, che vengono dedicati film all’estro del genio olandese: il primo uscì già nel 1956 con la regia di Vincent Minnelli, Brama di vivere, che comprendeva nel cast Kirk Douglas nel ruolo del pittore ed Anthony Quinn in quello di Paul Gauguin; nel 1990 anche Robert Altman realizzò un film su van Gogh, Vincent e Theo, mai distribuito in Italia. Senza contare i corti, tra tutti spicca quello di Akira Kurosawa con Martin Scorsese nei panni del pittore.


Quest'anno, e precisamente il 29 luglio 2015, ricorrono i 125 anni dalla morte dell’artista di fama internazionale, seppur postuma. La Van Gogh Europe Foundation, nata dalla collaborazione tra circa 30 organizzazioni, coglie per questo l’occasione per celebrare il pittore con il tema “125 anni di ispirazione”, essendo egli ancora oggi fonte di ispirazione e figura fortemente presente nonostante i 125 anni dalla sua scomparsa.


Varie risultano essere, pertanto, le iniziative e le mostre ad egli dedicate soprattutto in Europa, specie in Italia ( “Van Gogh. L’uomo e la terra” fino all’8 marzo presso Palazzo Reale di Milano), Belgio (“Van Gogh au Borinage. La naissance d’un artiste” dal 24 gennaio al 17 maggio nella sede del BAM  - Museo di Belle Arti - di Mons), Germania (“Van Gogh and Co.” dal 25 aprile al 27 settembre presso il Kröller-Müller Museum) ed Olanda (“Munch: Van Gogh”, dal 25 settembre 2015 al 17 gennaio 2016 presso Museo Van Gogh di Amsterdam).


1/27/2015 05:13:00 PM / di / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento