13 novembre 2014

Harry Potter Book Night: il 5 febbraio s’inaugurerà la notte di Harry Potter

Era il 26 giugno del 1997 quando la casa editrice inglese Bloomsbury pubblicò per la prima volta Harry Potter e la pietra filosofale, il primo di una serie di romanzi fantasy scritti dall’autrice britannica J.K. Rowling, in cui vengono narrate le peripezie di un ragazzino che si scopre essere un mago e che pertanto viene invitato a frequentare una scuola di apprendisti stregoni quale quella di Hogwarts. Comincia da qui la magica carriera scolastica di Harry che andrà incontro a varie vicissitudini con i suoi compagni di avventure, in particolare Ron ed Hermione.


Il successo del libro fu talmente ampio che fu dato spazio non solo ad altri romanzi, ma anche a degli adattamenti cinematografici degli stessi senza contare, naturalmente, la produzione di merchandising vario. Un successo che perdura ancora al punto che si è deciso, sulla scia della notte di Halloween, di dedicare una notte al simpatico maghetto; nel Regno Unito il prossimo 5 febbraio 2015 s’inaugurerà la Harry Potter Book Night, un evento che sarà seguito da altre manifestazioni simili in tutto il mondo a partire probabilmente dagli Stati Uniti, come è stato confermato da un portavoce della Bloomsbury.


Giochi, letture, spettacoli e dolci animeranno il 5 febbraio la prima edizione dell’Harry Potter Book Night che si terrà in migliaia di biblioteche, librerie e scuole della Gran Bretagna. La stessa casa editrice ha invitato già dallo scorso mese d’ottobre presidi, insegnanti, librai e bibliotecari a prenotarsi sul sito della Bloomsbury entro il 28 novembre, in modo da poter ricevere gratuitamente tutto il materiale per poter allestire le feste in onore dell’occhialuto maghetto, protagonista della saga avventurosa in sette volumi.


Tutto sommato una interessante iniziativa che, al di là dell’aspetto commerciale, si prefigge lo scopo di avvicinare quanto più possibile bambini e ragazzi alla narrativa prendendo spunto dal personaggio letterario più popolare degli ultimi decenni. Chissà che non venga replicata anche nel nostro Paese.
11/13/2014 05:29:00 PM / di / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento