10 ottobre 2014

L'arte di Chiara Gatto

Il primo appunto di questo mio Art and Cult Blog (dove Cult sta per il diminutivo di Cultural) lo voglio dedicare ad una mostra d’arte che s’è inaugurata da pochissimo nella mia città, Bari, presso la Galleria Formaquattro, dopo aver fatto tappa - riscuotendo un più che discreto successo - alla leccese Galleria Scaramuzza Arte Contemporanea. Sto parlando della rassegna dell’artista barese, laureatasi alla locale Accademia di Belle Arti, Chiara Gatto, facente parte del progetto espositivo itinerante “Divoramenti”, la cui conclusione è prevista a Matera (dal 21 novembre all’8 dicembre) presso la Momart Gallery, nuova realtà espositiva sorta nel cuore del Sasso Barisano. 




La mostra costituisce, al tempo stesso, l’esordio di un progetto più ampio denominato “Accademia Italia”, con cui la Galleria Formaquattro s’impegna a valorizzare la ricerca di giovani talenti formatisi nelle Accademie di Belle Arti di tutta Italia.

Un’arte, quella della Gatto, dai colori vagamente dark dove sembrano predominare inconscio e superstizione, realtà terrigna e derive psichiche “inscenando voli pindarici tra la superficie della forma e la profondità del contenuto”, come dichiara il curatore e critico d’arte Carmelo Cipriani.



Dove la materia cromatica, ridotta a poche tinte, si stratifica e si compone per tasselli, atmosfere cupe ma vibranti di pathos sono abitate da figure vampiresche o allucinate, ora spaventose ora estranianti. Ma è proprio qui il valore della sua pittura, sostiene sempre Cipriani, nella capacità d’indagare la soglia tra produzione “normale” e produzione “psicotica”. La sua è un’umanità sconcertante, grottesca, carica di valenze emotive, che sembra interrogarci sulla possibilità di collegare tipologia fisica e stato di alterazione interiore.

La mostra (patrocinata della Regione Puglia, dall’Accademia di Belle Arti di Bari, dalle Gallerie Formaquattro, Scaramuzza Arte Contemporanea e Momart, oltre che dell’Associazione Culturale De la dà Mar) sarà visitabile a Bari fino al 2 novembre.



Galleria Formaquattro,
Via Argiro 73; tel. 346.62.60.299
www.formaquattro.com




10/10/2014 02:30:00 PM / di / 0 Comments

Nessun commento:

Posta un commento